2000battute

«Appartengo a una generazione disgraziata a cavallo fra i vecchi tempi ed i nuovi, e che si trova a disagio in tutti e due. Per di più, come lei non avrà potuto fare a meno di accorgersi, sono privo d’illusioni.» –Tomasi di Lampedusa

L’enigma di calle Arcos – Sauli Lostal

sauli lostal

L’ENIGMA DI CALLE ARCOS – Delitto a Buenos Aires
Sauli Lostal
Traduzione di Ilaria Magnani
Nova Delphi 2013

Chi è Sauli Lostal che nel 1932 firmò l’appassionante L’enigma di calle Arcos? È Borges, notoriamente appassionato di gialli insieme al suo compagno di merende Bioy Casares, che si esercitava a scriverne uno? Possibile che il pur diabolico Borges si sia spinto al punto di trasformare il suo stile in uno a lui del tutto estraneo? Oppure era l’uomo d’affari boarense, appassionato lettore, Luis Stallo alias Sauli Lostal? La questione appare insoluta, come si conviene a un intrigo letterario ben concepito.

Questo ed altro ancora è il contenuto della gustosa introduzione firmata da Camilla Cattarulla, che prepara il palato per il boccone succoso del giallo argentino in stile inglese, un Conan Doyle del cono sud, un classico della storia poliziesca di tradizione tardo ottocentesca con enigma da svelare lungo tutta la storia, insomma, un bel giallo appartenente alla gloriosa e variopinta famiglia dell’Omicidio Dentro Camera Chiusa dall’Interno e Senza Altre Uscite.

La storia è raccontata con linearità disarmante.
C’è la moglie morta nella stanza chiusa dall’interno e c’è il marito dotato di solido alibi.
C’è l’amante del marito e l’amante della moglie morta.
C’è la servitù (nel dubbio, dare la colpa al maggiordomo).
C’è il giornalista investigatore e ci sono i poliziotti, quelli buoni e quelli cattivi.
E poi c’è il cane, conadoylescamente nero.

Questi gli ingredienti, resta la storia da mescolare bene e aspettare quel che basta, non troppo, e certamente non troppo poco, perché lieviti bene fino a prendere una bella forma rotonda, sferica, apparentemente senza strappi, crepe o altri difettucci ai quali aggrapparsi.

Disarmante e gustosissimo.
Non aggiungo altro se non che il maggiordomo è innocente.
(Non c’è nessun maggiordomo).

Annunci

Commenta, se vuoi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 luglio 2015 da in Autori, Editori, Lostal, Sauli, Nova Delphi con tag , , , , , .

Copyleft

Licenza Creative Commons
2000battute è distribuito con licenza Creative Commons 2.5 Italia.

Autori/Editori

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: